La canzone popolare al Parco della Certosa | 12 settembre 2015 | dalle 20;00

TU

ORE 20;45 : TU

 

“NON AVRAI ALTRO DUO ALL’INFUORI DI”

chitarra, voce, loop, un sacco di altre cose Sebastiano Forte
batteria, voce, pedali Federico Leo
 
 
Chi sei TU?
TU, band di improvvisazione che alcune sono così belle che non possono non farci una canzone.
TU, band di ricerca che quando cerca una cosa ne trova sempre un’altra… E meno male!
TU, band che si sforza di essere attuale ma poi vuoi mettere i suoni degli anni ’60?!?
TU, band che sei solo in due, così sei certo che non sbagli a litigare.
TU, band esclusiva, perché è convinta, ma proprio convinta, che d’ora in poi:
“Non avrai altro duo all’infuori di”…TU.

 

TUTU sei un duo o, più semplicemente, un power duo. TU sei due anime che affiorano e si rincorrono e che hanno in comune una cifra ironica che si evince già nel titolo del loro album d’esordio e dei loro show.
La prima delle due è libera di vagare nel buio di una polverosa sala di ripresa dello studio di registrazione. Una sala affollata di pedali, effetti, chitarre e tamburi (con due tipi messi lì a divertirsi e uno che dorme davanti al mixer, russando in talkback dopo aver premuto rec) e questa è l’anima dell’improvviso.
L’altra invece è l’anima della canzone: sognata, scritta, provata, urlata o sussurrata ma provata e riprovata. Sempre al buio. Sempre la stessa polverosa sala di ripresa. Quella sala che “sounds sixties” con due grandi ampli valvolari e le pelli di una Pearl d’epoca, madreperla e argento, realmente scintillante. Un duo che non intende lasciare nulla al caso e cura tutto in prima persona e così la musica, i video, il progetto grafico, sono ognuno un elemento di un rebus che vorrete svelare.

————— I TU SONO:
SEBASTIANO FORTE alla chitarra, voce, loop, un sacco di altre cose. Nasce clarinettista e diventa suo malgrado chitarrista, polistrumentista eclettico e compositore, come predetto dall’oracolo di Delfi, si laurea in psicologia e si masterizza in musicoterapia ancor prima del diploma al biennio di Jazz al conservatorio L. Refice di Frosinone. Con i Qbeta ha suonato al Social Forum Mondiale di Porto Alegre in Brasile e a quello del Mediterraneo a Barcellona, all’Austin City Limits Festival in Texas e al Primo Maggio di Piazza San Giovanni a Roma. Con il progetto L.E.D. ha prodotto “Life Emission Display” (Funkyjuice Rec.) distribuito in Europa, Stati Uniti e Giappone. Compone musica per il teatro e il cinema. Con il duo “Forte Vs Leo” ha vinto e perso diversi riconoscimenti nazionali.

FEDERICO LEO alla batteria, voce, pedali malgrado sia un batterista troppo jazz per chi suona rock e troppo rock per chi suona jazz si è laureato in grafica per distrarre i concorrenti. Si è poi diplomato al biennio di Jazz al conservatorio L. Refice di Frosinone. A Umbria Jazz vince una borsa di studio per frequentare un anno il Berklee College of Music di Boston ma è una cosa che non farà mai. Membro del collettivo romano d’improvvisazione musicale Franco Ferguson, si è ritrovato a suonare oppure suona ancora con i LUZ, Gronge X, Nidi d’Arac, Operaja Criminale, Bottega Glitzer, Valentina Lupi, Moheir, Stefano Scarfone, Koiko, Armaud, mentre con il duo “Forte Vs Leo” idem come sopra.

web:

TU Tube

TU Facebook

nonavraialtroduoallinfuoriditu.it/